ALCAR ITALIA - Termini e Condizioni

1. Normativa ed oggetto del contratto
1.1. Le presenti Condizioni Generali di Vendita (di seguito, per brevità, “Condizioni”), salvo deroga concordata per iscritto, disciplinano tutte le forniture di prodotti distribuiti da Alcar Italia S.r.l. (di seguito, per brevità, “Venditore”), in favore del cliente (di seguito, per brevità, “Acquirente”) anche qualora l’ordine dell’Acquirente riporti condizioni o clausole diverse. Pertanto l’Acquirente, con la sottoscrizione della presente, accetta che tutti gli acquisti di merce (di seguito, per brevità, “Prodotti”) dal Venditore siano regolati dalle presenti clausole e condizioni, anche in assenza di specifici richiami.
1.2. La fornitura dei Prodotti è, pertanto, subordinata all’accettazione delle presenti Condizioni da parte dell’Acquirente, che dovrà tassativamente restituirle al Venditore, controfirmate per accettazione.
1.3. L’accettazione delle presenti Condizioni, inoltre, costituisce rinuncia da parte dell’Acquirente all’applicazione delle proprie Condizioni di Acquisto, generali o particolari.

2. Offerte, ordini, conferme d’ordine
2.1. L’invio delle presenti Condizioni non implica di per sé accettazione di eventuali offerte, nell’ambito di trattative in corso; esse tuttavia sostituiscono ed annullano quelle in precedenza proposte da una delle parti.
2.2. L’invio da parte del Venditore di materiale descrittivo dei Prodotti non recanti la dizione “offerta” od altra equivalente, non possono essere considerati proposta.
2.3. Le offerte fatte da agenti, rappresentanti o altri ausiliari di commercio del Venditore non impegnano quest’ultimo fino a quando non siano dal medesimo confermate.
2.4. Gli ordini potranno pervenire:
· via fax, anche mediante compilazione del modulo d’ordine fornito dal Venditore;
· via Internet mediante connessione al sito www.alcar.it con codice cliente e password personale;
· via posta elettronica;
· via telefono, mediante contatto del customer-care.
2.5. L’ordine, in qualsiasi forma trasmesso, sarà inteso come proposta irrevocabile di acquisto, mentre si riterrà accettato dal Venditore unicamente a seguito della conferma d’ordine o dell’evasione dell’ordine stesso.
2.6. L’acquirente potrà richiedere l’annullamento e la modifica dell’ordine solo prima dell’esecuzione dello stesso, tramite comunicazione scritta. Il Venditore avrà la facoltà di non accettare modifiche o annullamenti d’ordine in relazione allo stato di avanzamento della commessa. In ogni caso, le modifiche e l’annullamento, per avere effetto, dovranno essere espressamente accettate dal Venditore.

3. Prezzi
3.1. Le offerte del Venditore, salvo espressa deroga scritta contenuta nell’offerta stessa, hanno una validità massima di 30 giorni dall’emissione dell’offerta. Decorso il termine, l’offerta scadrà automaticamente.
3.2. I prezzi indicati nei listini del Venditore sono privi di valore vincolante e possono essere suscettibili di modifica, senza preavviso, in relazione alla variazione degli elementi di costo (es. materie prime). Il Venditore comunicherà alla propria clientela le variazioni dei prezzi o di caratteristiche tecniche del prodotto rispetto a quanto indicato nei listini del Venditore.
3.3. I prezzi applicati all’ordine saranno quelli in vigore al momento della conferma dell’ordine stesso da parte del Venditore oppure, ove il contratto si perfezioni mediante esecuzione, quelli in vigore al momento dell’evasione dell’ordine, o, ancora, quelli diversi specificamente concordati in appostiti contratti inter partes.

4. Consegna, trasporto e controlli di qualità
4.1. Salva diversa pattuizione scritta, i Prodotti sono consegnati franco stabilimento del Venditore. Pertanto, le spese di imballaggio, trasporto, tasse ed assicurazioni, salvo ove diversamente convenuto, restano a carico dell’Acquirente. Le spese di trasporto per resi di merce al Venditore e per le relative restituzioni all’Acquirente sono a carico dell‘Acquirente.
4.2. Ai sensi dell’art. 1510 c.c. il Venditore si libera dell’obbligo della consegna rimettendo la merce al vettore e/o spedizioniere, conseguentemente, da quel momento l’Acquirente è tenuto al pagamento del corrispettivo restando a suo carico i rischi di perimento, furto, smarrimento e/o danneggiamento ecc. della merce.
4.3. La merce viaggia sempre a rischio e pericolo dell’Acquirente anche se il trasporto sia stato indicato franco destinazione e anche se il trasporto è eseguito a cura del Venditore. In tal caso, il Venditore si riserva la scelta del tipo di trasporto più idoneo per la consegna della merce affidandola a vettore di primaria rilevanza a livello nazionale.
4.4. Qualora l’Acquirente rilevi la presenza di ammanchi o di danni negli imballi dei prodotti consegnati, l’accettazione della merce dovrà avvenire “con riserva”, mediante apposizione di tale dichiarazione sul documento di trasporto (DDT o altro). L’accettazione senza riserva comporta decadenza dell’Acquirente dal diritto di contestare ammanchi o danneggiamenti dei prodotti compravenduti e, pertanto, decadenza da ogni diritto d’azione per i conseguenti eventuali danni derivanti dal trasporto della merce.
4.5. Per quanto attiene, invece, ad eventuali vizi dei Prodotti, non si accettano reclami decorsi 8 (otto) giorni dal ricevimento della merce.
4.6. L’acquirente deve prendere in consegna le merci anche in caso di consegne parziali o successive alla data convenuta. Saranno a carico dello stesso tutte le spese generate dal mancato ritiro della merce.
4.7. Ove non diversamente previsto, i tempi di consegna indicati nella conferma d’ordine, o diversamente convenuti dalle parti, sono da ritenersi meramente indicativi e non vincolanti. Il ritardo nella consegna dei Prodotti, non imputabile al Vettore, non conferisce all’Acquirente il diritto di rifiutarli, di risolvere il contratto o di agire per il risarcimento dei danni ove il ritardo sia stato determinato da:
· forza maggiore o evenienze straordinarie, penuria di materie prime, restrizione di fonti energetiche;
· ritardi imputabili all’Acquirente, in particolare per la mancata o tardiva comunicazione di dati indispensabili per l’evasione dell’ordine;
· mancato rispetto delle condizioni di pagamento, ai sensi degli artt. 1460 e 1461 c.c.
4.8. I ritardi imputabili al Venditore potranno dar luogo ad eventuali risarcimenti unicamente nei contratti inter partes in cui sono state specificamente pattuite delle penali ed, in ogni caso, fino ad un importo massimo pari al valore della fornitura.
4.9. I Prodotti sono consegnati dal Venditore muniti del tagliando di garanzia del produttore, ove previsto, nonchè del certificato di conformità relativo all’omologazione del Prodotto, come meglio specificato negli artt. 7.7. e 7.8 che seguono.

5. Pagamenti
5.1. I pagamenti dovranno essere effettuati con le modalità concordate. Eventuali reclami dell’Acquirente non daranno diritto a ritardare o sospendere i pagamenti.
5.2. A ciascun ordine saranno applicati i prezzi specificamente pattuiti tra le parti, come risultanti dagli stessi ordini e/o dalla conferma d’ordine e/o dalla documentazione allegata ai predetti, fatto salvo quanto previsto ai precedenti punti 3.2 e 3.3. delle presenti Condizioni.
5.3. Nel caso di pagamenti rateali, il mancato pagamento anche di una sola rata autorizzerà il Venditore a ritenere l’Acquirente decaduto dal beneficio del termine, ex art. 1186 cod. civ. e, conseguentemente, comporterà l’esigibilità del saldo di tutta l’esposizione debitoria.
5.4. Qualsiasi ritardo o irregolarità nel pagamento darà al Venditore il diritto di sospendere le consegne e gli ordini non ancora eseguiti, anche se non relativi ai pagamenti in questione, e/o di risolvere il contratto, nonché di chiedere il diritto al risarcimento degli eventuali danni.
5.5. Con riferimento a quanto previsto agli artt. 5.3 e 5.4, il Venditore avrà in ogni caso diritto – a decorrere dalla scadenza del pagamento, senza necessità di messa in mora – agli interessi moratori calcolati in base al tasso d'interesse del principale strumento di rifinanziamento della Banca centrale europea applicato alla sua più recente operazione di rifinanziamento principale effettuata il primo giorno di calendario del semestre in questione, maggiorato di 7 punti percentuali (come previsto dalla Direttiva 2000/35/CE e dalla normativa italiana di recepimento, Decreto Legislativo n. 231/2002), nonché al rimborso di ogni consequenziale spesa sostenuta dal Venditore a causa del ritardato e/o omesso pagamento.
5.6. Eventuali pagamenti effettuati ad agenti, rappresentanti o ausiliari di commercio del Venditore non s’intendono effettuati finché le relative somme non siano accreditate al Venditore.
5.7. L’Acquirente è tenuto al pagamento integrale del prezzo della fornitura, anche in caso di contestazione o controversia. Non è ammessa compensazione con eventuali crediti, in ogni modo insorti, nei confronti del Venditore.

6. Solve et repete
6.1. Ai sensi dell’art. 1462 c.c., l’Acquirente non potrà opporre eccezioni al fine di evitare e/o ritardare la prestazione dovuta, con ciò rinunciando espressamente ad avvalersi del disposto di cui agli artt. 1460 e 1461 c.c.

7. Garanzie e Responsabilità
7.1. Eventuali vizi e difetti di qualità dei Prodotti devono essere denunciati dall’Acquirente per iscritto, mediante raccomandata a.r., entro 8 giorni dalla scoperta del vizio, ai sensi dell’art. 1495, 1° comma, c.c., a pena di decadenza. Al reclamo deve essere allegata, in copia, la fattura o la bolla di consegna. Nessuna attività del Venditore potrà essere intesa come riconoscimento di un vizio, salvo che ciò risulti espressamente da un documento scritto.
7.2. In nessun caso il Venditore risponde dell’idoneità dei Prodotti agli scopi perseguiti dall’Acquirente.
7.3. Il Venditore non sarà responsabile di eventuali danni di qualsiasi natura o genere per prodotti venduti o consegnati, servizi prestati o ritardati o mancate consegne, salvo quanto disposto dall’art. 1229 c.c..
7.4. L’Acquirente è esclusivamente responsabile per i danni causati a cose o persone dai propri prodotti incorporanti i Prodotti, quando tali danni non siano esclusivamente imputabili al Venditore e/o ai Prodotti. Pertanto, l’Acquirente si obbliga a manlevare e tenere il Venditore indenne da ogni richiesta di risarcimento di danni provenienti da terzi relative ai prodotti dell’Acquirente e/o a prodotti incorporanti a loro volta i prodotti dell’Acquirente. A tal fine, l’Acquirente, inoltre, rinuncia espressamente al diritto di regresso nei confronti del Venditore di cui all’art. 131 Dlgs 6/9/05 n. 206.
7.5. Fatta eccezione per i casi di dolo o colpa grave, in nessun caso il Venditore risponde per danni da perdita di profitto o altri danni speciali o indiretti di qualunque natura, ivi inclusi tutti i danni causati da eventuali fermi di produzione, sofferti dall’Acquirente e/o da terzi, anche se il Venditore sia stato informato della possibilità dell’occorrenza di tali danni. Inoltre, il Venditore non risponde in alcun modo dei danni derivanti da omissioni e/o inadempimenti dell’Acquirente nei confronti di terzi, a qualunque titolo occorsi.
7.6. Fermo restando quanto previsto ai precedenti artt. 7.4 e 7.5., la responsabilità del Venditore per danni derivanti da vizi dei Prodotti non potrà comunque eccedere un importo complessivo pari al prezzo dei singoli Prodotti oggetti di vizi o difetti.
7.7. Il Venditore garantisce e certifica il rispetto di tutte le leggi ed i regolamenti applicabili, incluse le disposizioni legislative emanate dalla Comunità Europea, le normative in materia di sicurezza, la marcatura dei Prodotti etc.. Con specifico riferimento agli obblighi derivanti dall’applicazione del decreto ministeriale n. 20/2013, il Venditore si impegna a rilasciare all’Acquirente il certificato di conformità relativo all’omologazione del Prodotto ed a fornire il materiale e le istruzioni necessarie per provvedere alla marcatura del Prodotto con il relativo codice di omologazione, come meglio previsto nella “Dichiarazione di assunzione delle obbligazioni relative al marchio di omologazione ruota” (in seguito, per brevità, anche Dichiarazione) allegata sub 1 alle presenti Condizioni, di cui costituisce parte integrante.
7.8. L’acquirente si impegna al compimento di tutte le attività necessarie ai fini dell’applicazione del codice di omologazione sul Prodotto, così come specificato nella Dichiarazione allegata sub 1 alle presenti Condizioni, dichiarando espressamente di manlevare e tenere indenne da eventuali richieste di risarcimento da parte di terzi e/o da sanzioni, derivanti dal mancato adempimento alle obbligazioni assunte con la Dichiarazione.

8. Interpretazione, modifiche, clausole invalide
8.1. Le dichiarazioni effettuate o il comportamento tenuto dalle parti durante le trattative o nel corso dell’esecuzione del contratto possono contribuire all’interpretazione del solo contratto cui si riferiscono, e comunque nei limiti in cui non contrastino con le presenti Condizioni o con gli eventuali accordi derogativi scritti specificatamente presi dalle parti in occasione della conclusione del singolo contratto in questione.
8.2. Qualsiasi deroga alle presenti Condizioni dovrà essere effettuata per iscritto, a pena di nullità. La deroga ad una o più disposizioni delle presenti condizioni generali non può interpretarsi estensivamente o per analogia e non implica la volontà di disapplicare le condizioni generali nel loro insieme.

9. Privacy
9.1. Il Venditore garantisce che le informazioni ed i dati personali ad esso comunicati verranno trattati nel pieno rispetto della legge vigente in materia di tutela e trattamento dei dati personali. Presso il Venditore saranno raccolti ed archiviati i dati anagrafici e commerciali relativi al contratto di vendita, in qualsiasi forma stipulato, allo scopo di adempiere agli obblighi di legge. In caso di rifiuto a fornire i dati anagrafici e fiscali, il Venditore sarà’ impossibilitato all’erogazione della fornitura richiesta.
9.2. L’Acquirente può esercitare i diritti di cui all’art. 7 del D.lg. 196/2003. Il titolare responsabile del trattamento dei dati è Alcar Italia srl, che ha sede in Seregno MB (Italia), Viale della Repubblica, 133 – 20831.

10. Diritto applicabile e Foro competente
10.1. Per quanto non espressamente previsto, le vendite intercorse tra le parti, cui si applicano le presenti Condizioni, saranno regolate dalla legge italiana con esclusione espressa della Convenzione di Vienna sulla vendita internazionale di beni mobili 11.04.1980.
10.2. Per ogni controversia relativa o, comunque, collegata ai contratti cui si applicano le presenti Condizioni sarà esclusivamente competente il Foro di Monza (Italia).
Accetto le presenti Condizioni Generali di Vendita, pubblicate altresì sul sito www.alcar.it e richiamate nelle conferme d’ordine:

Ai sensi e per gli effetti di cui agli artt. 1341 e 1342 c.c. si approvano espressamente le clausole di cui agli artt. 1.3; 2.6; 3.2 ; 3.3; 4.3; 4.7; 4.8; 5.4; 5.7; 6, 7, 8; 10.
  •  
  •  
PRIVACY